Zielen van Naples (Anime di Napoli)

È rimasta indelebile l’affermazione di Goethe “vedi Napoli e poi muori” risalente al suo viaggio in Italia nella seconda metà del Settecento. E oggi è ancora uno straniero a cogliere e apprezzare la bellezza di Napoli nei suoi contrasti e varietà sociale e architettonica e a darne una lettura inedita. L’elemento centrale del film Zielen van Naples è il dipinto Le sette opere di misericordia di Caravaggio, il maestro del chiaroscuro. Questa pala fu dipinta nel 1607, su commissione dei nobili fondatori del Pio Monte della Misericordia, un ente di beneficenza ancora attivo. Le leggende su questo quadro, la storia del Pio Monte, la gioia e il dolore dei napoletani, si alternano e si combinano nel contrappunto luce/buio delle diverse anime di Napoli.

 

Goethe’s statement “See Naples and then die”, from his mid-18th century trip to Italy, remains indelible. One more time it is a foreigner who understands and appreciates Naple’s beauty with its contrasts and social and architectural variety and gives an original interpretation. The central element in Zielen van Naples is the painting The Seven Works of Mercy by Caravaggio, the master of chiaroscuro. This altarpiece was painted in 1607, commissioned by the noblemen who founded the Pio Monte della Misericordia, a charity institution still active to this day. The legends on this painting, the history of the Pio Monte, the joy and the pain of the Neapolitans, alternate and combine within the dark/light counterpoint of Naple’s different souls.

Film profile
Director: Vincent Monnikendam
Script: Vincent Monnikendam
Director of photography: Melle van Essen
Editing: Albert Markus
Country: The Netherlands
Year: 2005
Duration: 94’
Scheduled for MDFF 2015

Comments are closed.