Tobia Scarpa. L’anima segreta delle cose

Fino al 20 novembre nello spazio Flos di corso Monforte 15 è possibile ri-vedere Tobia Scarpa. L’anima segreta delle cose, il film presentato durante la terza edizione di MDFF lo scorso ottobre.

La pellicola firmata da Elia Romanelli e prodotta dalla Studio Liz viene riproposta in un contesto speciale: l’allestimento di una piccola mostra dedicata al Maestro che ne sottolinea i punti essenziali del suo pensiero progettuale. A completare il racconto anche un libro curato da Elisa Pajer e Elena Brigi per Marsilio.

Da video agli oggetti fino alle pagine del libro la mostra fa il punto su uno dei più indipendenti e talentuosi Maestri contemporanei. Quello che rimane impresso è la coerenza di un progettare che non si limita al disegno di oggetti e architetture, ma si espande alla vita e alla sua quotidianità. Ogni lampada, poltrona e seduta in mostra è la testimonianza di un lavoro capillare che ha saputo sempre anticipare i tempi, le abitudini e ha saputo creare una forte relazione tra le abili mani artigiane e le regole dell’industria.

“Progettare” afferma Tobia Scarpa, “vuol dire buttare avanti un pensiero, una volontà, un modo di eseguire. Deve essere la sommatoria risolta di tutta la problematica che si avvicenda prima. Ci saranno dei problemi tecnici e questi vanno risolti, ci saranno dei problemi ideologici e questi vanno risolti, ci saranno dei problemi fantastici della propria volontà e anche questi vanno risolti. Cosa vuol dire risolti? Vuol dire messi insieme a tutti gli altri facendo sì che suonino armoniosamente”.

 

Photo by Maria Acanfora

Tobia Scarpa. L’anima segreta delle cose

Mostra e video proiezione
15 ottobre—20 novembre
dal lunedì al venerdi
9.00-13.00/14.00-18.00

Flos Showroom
Corso Monforte, 15
Milano

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14
<
>
Antonella Dedini e Caterina Mosca

Comments are closed.