Ri-formare Milano. Nuovi paesaggi urbani

MDFF presenta dieci brevi documentari realizzati da LAB | Immagine, Dipartimento di Design del Politecnico con gli studenti e i docenti della Scuola di Architettura e Società, in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia, sede Lombardia.Ri-formare Milano è un’ampia iniziativa didattica e di ricerca promossa dalla Scuola di Architettura Urbanistica Ingegneria delle Costruzioni del Politecnico di Milano in collaborazione con l’Assessorato all’Urbanistica, Edilizia Privata, Agricoltura del Comune di Milano, con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti PPC di Milano e del CNAPPC, sviluppata nel triennio 2013/2016, in concomitanza con i grandi cambiamenti urbanistici che ha visto mutare il volto della città, anche in vista dell’Expo 2015. Le indagini, sviluppate su aree urbane abbandonate, e sfociate nei documentari, sono state di supporto a numerosi progetti di tesi di laurea e di altri progetti paralleli. Il tutto è stato anche raccolto nel volume Ri-formare Milano. Progetti per aree ed edifici in stato di abbandono, curato da Barbara Coppetti con Cassandra Cozza. Emerge uno scenario variegato, a volte sommerso, in cui si intrecciano storia e futuro, vicende private e resistenze di memoria collettiva, fragilità e bisogni sociali e possibilità inedite.

MDFF presents ten short documentaries made by LAB | Immagine, Department of Design at Milan Polytechnic University with students and teachers from the School of Architecture and Society, in collaboration with the Lombardy-based Centro Sperimentale di Cinematografia. Ri-formare Milano is a wide-ranging didactic and research project promoted by the School of Architecture Urban Planning, Construction and Engineering at the Polytechnic, in collaboration with the Municipal Department of Town Planning, Private Construction and Agriculture, Milan. The project enjoysthe patronage of the Chamber of Architects PPC of Milan and the National Council of Architects, Planners, Landscapers and Conservators CNAPPC, and was carried outover the three-year period 2013/2016, along with the great urban projects that have changed the face of the city, including the run-up to Expo 2015. The research, which explored abandoned city areas featuring in the documentaries, has been a mine of information for numerous degree theses and other similar projects. It has also been gathered into the book Ri-formare Milano. Progetti per aree ed edifici in stato di abbandono, edited by Barbara Coppetti and Cassandra Cozza. It projects a variegated scenario, at times hidden under the surface, weaving together past and future, private experiences and collective memories of endurance, fragility and social need and unprecedented possibilities.

3 Storie (Le cascine storiche di Milano)
Michele Marchi, Matteo Zanin, Alessio Bellunato (Montaggio:M. Marchi, M. Zanin), Italy 2015, 11’

Aspettando Ribot (Ex Scuderie De Montel)
Giovanni Iavarone, Andrea Labate, Marco Serpenti, Italy 2015, 09’45”

I custodi del giardino (Scalo San Cristoforo)
Francesco De Giorgi, Matteo Polo, Stefano Teodori, Italy 2015, 09’50”

Il Bosco orizzontale (Ex Macello comunale di Milano)
Vincenzo Campisi, Andrea Giacchetta, Francesco Quadri, Italy2016, 09’15’’

Il tempo della Borletti (Ex Fabbrica Borletti)
Giulia Canella (Montaggio: Valentina Landenna; Screenplay: G. Canella, V. Landenna, Luigia Sergio and Pablo Poletti; DOP: P. Poletti), Italy 2015, 10’00”

La città nella città. Magazzini Raccordati
Matteo Trincanato, Bejna Hoxha, Alberto Mazzotta, Italy 2016, 09’55”

Via Catullo – Odi et Amo
ZenìFebo, Monica Fenu, Guido Tabacco, Paoloalberto Tonoli (Editing: Z. Febo, G. Tabacco), Italy 2015, 8’

QT8. Il paese in città
Monica Fenu, Stefano Teodori, Italy2016, 09’ 23”

Terra e lievito (ex Piazza d’Armi di Milano)
Alessandro Marin, Francesco Guarnori, Guido Pedroni, Italy 2016,09’22”

The End (I cinema dismessi)
Marco Bonaschi, Enrico Di Leo, Stefano Scarano (Photography:S. Scarano; Montaggio:E. Di Leo, S. Scarano), Italy 2016, 9’29”

Comments are closed.