Obra

A San Paolo, in Brasile, un giovane architetto scopre un cimitero clandestino passeggiando nel cantiere del suo primo progetto importante, in un terreno appartenente alla sua famiglia: alla vigilia della nascita del suo primo figlio, si smarrisce, circondato da una città opprimente. Nato in una famiglia di imprenditori, con una storia di profonde cicatrici emotive, e uomini che sembrano incapaci di esprimere i propri sentimenti, deve raggiungere un punto di rottura fisica ed emotiva, prima di guardare indietro e affrontare la propria eredità al fine di aprire prospettive per la nuova generazione. Influenzato dalla moderna fotografia brasiliana degli anni 50 e 60, girato in bianco/nero, Obra è il primo lungometraggio di Graziosi. È un racconto privato che si occupa della relazione tra l’individuo e la città, e di come il presente non può ignorare il passato.

In São Paulo, Brazil, a young architect discovers a clandestine cemetery walking through the worksite of his first important project, located in a lot belonging to his family: on the verge of the birth of his first son, he finds himself lost, surrounded by an oppressive city. Born into a family of contractors, with a history of deep emotional scars, and men that seem unable to express their feelings, he must reach a point of physical and emotional exhaustion, before looking back and confronting his own heritage in order to open up perspectives for the new generation. Influenced by Modern Brazilian Photography of the 50s and 60s, shot in black and white, Obra is the first feature film by Graziosi, is a personal tale that deals with the relation between the individual and the city, and how the present can’t ignore the past.

Film profile
Director: Gregorio Graziosi
Script: Gregorio Graziosi, Paolo Gregori
Director of photography: André Brandão
Editing: Gabriel Vieira de Mello
Main cast: Irandhir Santos, Julio Andrade, Lola Peploe
Country: Brasil
Year: 2014
Duration: 80’
Scheduled for MDFF 2015
See Trailer

Comments are closed.