Nel segno di Leonardo: quando il museo non è solo un museo

L’appuntamento al buio del 2017 è stato nell’ex cinema del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano, con il film Leonardo. Il genio a Milano di Luca Licini e Nico Malaspina.

Punto di ritrovo: il Sagrato della Basilica di San Vittore al Corpo, in via San Vittore 25. Pur se prossimo, leggermente sviante, rispetto all’indirizzo del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci di Milano. Nessun rischio di indovinare comunque la meta finale, prima dell’arrivo, dato che era sì nel Museo, ma in uno degli spazi meno frequentati dal grande pubblico: l’Auditorium. E soprattutto perché, per una sera, è stato possibile riviverlo con lo spirito originario, cioè come cinema.

La sala, per circa un trentennio, è stata infatti un punto di riferimento della città per un’assidua programmazione cinematografica di documentari scientifici, cinema d’essai e per ragazzi, con l’aspirazione di rendere divulgativi i contenuti scientifici così come negli obiettivi museali. In linea con questi intenti e per rispondere all’idea di proiettare un titolo in attinenza con il luogo ospite, Cinema nascosto ha proposto il documentario su Leonardo Da Vinci, Leonardo. Il genio a Milano di Luca Licini e Nico Malaspina. Uno spaccato della sua vita, legato alla sua permanenza a Milano, ai progetti che qui ha lasciato e alle relazioni con le famiglie aristocratiche del tempo.

Insieme ad Antonella Dedini e Silvia Robertazzi, a fare gli onori di casa, Simona Casonato, responsabile per il dipartimento Exhibition Design, delle Produzioni audiovisive, e Claudio Giorgione, curatore del Dipartimento Leonardo, Arte e Scienza. L’una custode, fra il resto, della storia dell’attività del cinema. L’altro, studioso del poliedrico scienziato italiano cui è intestato il Museo, e anche consulente per le ricerche che hanno portato alla realizzazione del film.

L’evento è stato inserito nel calendario della tappa speciale di Panorama d’Italia a Milano. La “live&media experience” del settimanale Panorama che da quattro edizioni racconta il meglio dell’Italia direttamente dalle sue piazze con iniziative ed eventi aperti a tutti. La collaborazione è nata con l’intento di valorizzare questo luogo storico milanese, ma poco noto.


Comments are closed.