MDFF in Paris

Milano Design Film Festival selects four documentaries for the Institut Culturel Italien de Paris to be screened the next 19th of June.

Il Milano Design Film Festival seleziona quattro documentari per l’Institut Culturel Italien de Paris proiettati il 19 giugno prossimo.

Strength of character

What makes a project, a sign or an idea unique? The thought that supports it, visionary capacity and the will to follow one’s destiny. As we go through life, it is strength of character that turns actions into projects, works into icons and gestures into lasting signs.

The Milano Design Film Festival selected Carlo Scarpa, Piero Fornasetti, Michele De Lucchi and Ron Gilad: four examples of uniqueness. They are not identities that can be superimposed – they belong to different eras – perhaps, even opposed ones. Their histories, languages, representations and projects all dialogue with their eras and respond to very diverse needs. Yet, knowing their histories, one discovers that they have something in common: the ability to cross the borders of creativity without fear, the mastery of knowing how to translate their visions into objects or architecture.

The Milano Design Film Festival presents four films telling their stories, showing us their masterpieces and their hands designing, cancelling and making corrections. The films focus on details, second thoughts and nuances indispensable for understanding lies behind a project. The language of the film-documentaries, halfway between entertainment and teaching, makes this a unique learning process and, more than a written piece, keeps the memory of their actions alive.

La forza del carattere

Cosa rende unico un progetto, un segno, un’idea? Il pensiero che lo sostiene, la capacità visionaria, la volontà di seguire il proprio destino. É la forza del carattere che attraversando la vita rende le azioni progetti, i lavori icone, i gesti segni fatti per durare nel tempo.

Milano Design Film Festival ha selezionato Carlo Scarpa, Piero Fornasetti, Michele De Lucchi e Ron Gilad: quattro esempi di unicità. Sono identità non sovrapponibili – appartengono a epoche diverse – e forse anche opposte. Le loro storie, i linguaggi, le rappresentazioni, i loro progetti dialogano con il loro tempo e rispondono a bisogni tra loro lontani. Eppure conoscendo le loro storie si scopre che hanno qualcosa che li accomuna: è la capacità di attraversare i confini della creatività senza timore, la maestria di saper tradurre in oggetti o architetture le loro visioni.

Milano Design Film Festival presenta quattro film che parlano di loro, raccontano le loro storie e ci fanno scoprire, oltre ai loro capolavori, le loro mani che disegnano, che cancellano, che correggono. Mettono a fuoco dettagli, pentimenti, sfumature indispensabili per comprendere cosa sta dietro a un progetto. Il linguaggio del film-documentario, a metà tra entertainment e didattica, rende unico questo apprendimento e più di un testo scritto lascia vivo il ricordo delle loro azioni.

Comments are closed.