Da quattro anni a questa parte al design italiano viene dedicato un evento su scala mondiale, l’Italian Design Day, un giorno in cui ovunque esista un Istituto Italiano di Cultura, un’Ambasciata, un Consolato o un Ufficio ICE all’estero, un esperto scelto come testimonial dall’Associazione del Design Italiano (ADI) presiede a incontri, lezioni, conferenze, proiezioni e mostre inerenti al tema scelto per il 2020: “Disegnare il futuro. Sviluppo, innovazione, sostenibilità, bellezza”.

Quest’anno ADI – d’intesa col Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale – ha nominato Silvia Robertazzi, fondatrice e curatrice di MDFF, come testimonial per Shanghai. 

Le giornate del 28 e 29 novembre 2020 sono dedicate a proiezioni e discussioni presso lo Shanghai Minsheng Art Museum, nel distretto di Jing’An. Dopo un’introduzione video di Silvia Robertazzi, i film in programma offrono un panorama di voci e stimoli arricchito da momenti di discussione, moderati da Roberto Pagani, Addetto Scientifico del Consolato Generale d’Italia a Shanghai e Professore di Tecnologia dell’Architettura presso il Politecnico di Torino. Focalizzati sui temi design, artigianato, architettura, pianificazione urbana, sostenibilità, i film scelti intendono coinvolgere anche spettatori forse non specialisti, ma interessati, curiosi e appassionati.

Insieme a Roberto Pagani parteciperanno alla discussione il Prof. Liu Kan, Tongji University, la Prof.ssa Zhang Yu, Harbin Institute of Technology, e il Prof. Fan Wenbing, Shanghai Jiaotong University.

Ecco i film in programma:  Tobia Scarpa, sulla personalità e il lavoro di una grande architetto e designer; La Cupola, sulla surreale residenza che Michelangelo Antonioni si fece costruire sulla costa della Sardegna; The Infinite Happiness, sul complesso residenziale “8 House”, alla periferia di Copenaghen, che sembra essere il rovesciamento in positivo dei fallimentari progetti di condomini utopistici che segnarono gli anni 60 e 70 del Novecento.