Cinema abbandonati a Roma

Un viaggio alla ricerca di sale cinematografiche perdute nel centro e nella periferia romana

Cinema Astoria, Roma

Cinema Astoria, Roma

Edifici abbandonati, progetti persi per strada, riqualificazioni interrotte ormai in balia del degrado, chiusure che hanno trasformato in angoli fantasmatici i luoghi che le ospitavano. Questo lo scenario di tante sale cinematografiche sparse in tutta Italia. Fantasmi Urbani, docufilm di Silvano Curcio, Silvia Sbordoni, Christian Ciampoli basato sulle video-inchieste sui cinema abbandonati di Roma, raccoglie tredici video realizzati dagli studenti del primo anno del Corso di laurea in “Gestione del Processo Edilizio” della Facoltà di Architettura della Sapienza – che raccontano questi spettri cinematografici.

Cinema Metropolitan, Roma

Cinema Metropolitan, Roma. Foto: Davide Franceschini (altrospaziofotografia)

Il tema dei cinema abbandonati è oggi al centro di un appassionante dibattito e numerosi sono gli articoli di denuncia e di sensibilizzazione del fenomeno da parte dei mass media, così come gli appelli e le iniziative da parte di comitati e reti di cittadini. A Roma si stanno mobilitando in parecchi per cercare di conservare questo patrimonio, a partire da un gruppetto agguerrito di docenti di architettura e studenti dell’università La Sapienza. Ecco dunque che centoventi ragazzi sono stati coinvolti in un progetto di censimento per la conoscenza del fenomeno urbano dei cinema abbandonati e hanno diretto il proprio studio su tredici cinema chiusi di Roma – il Metropolitan, la Sala Troisi, il Volturno, l’Airone, il Puccini, l’Africa, l’Augustus, l’Apollo, l’Avorio, il Missouri, l’Impero, il Quirinale -, ubicati sia al centro che in periferia. Il progetto è culminato proprio con Fantasmi Urbani, rielaborazione del lavoro di base degli studenti e distillato conclusivo.

Comments are closed.