Cerimonia

Con Vita, Educazione, Amore, Morte è uno dei cinque capitoli dell’opera cinematografica Atti fondamentali, concepita da Superstudio negli Anni 70. La vita sottoterra è qui la metafora di un vivere secondo l’armonia di una nuova età dell’oro, dove però gli abitanti non desistono dall’emergere per trovare una dimensione nuova. “Siamo animali che si meravigliano perché capiscono cosa stanno facendo”, è il monito che origina l’azione cui partecipiamo: la costruzione della casa invisibile, dove protagonisti sono gli uomini con i loro sentimenti che nascono dalle relazioni fra le cose e gli uomini e che, a loro volta, definiscono l’architettura come “formalizzazione cosciente del pianeta”. Gli “attori”, fra questi anche gli architetti Gian Piero Frassinelli, Roberto Magris, Adolfo Natalini, Cristiano Toraldo di Francia (che con Alessandro Poli costituiscono il gruppo radicale di architettura) esprimono, in pieno stile hippy, la rinuncia a ogni oggetto, simbolo e illusione. Dichiarando che l’architettura si fa nel tempo del compiersi della vita e dei suoi riti.

Life, Education, Love, Death is one of the five chapters that form the cinematographic oeuvre Fundamental Acts, conceived by Superstudio in the 70s. In it, an underground life is the metaphor for an existence in harmony with a new golden age from which, however, the participants do not hesitate to emerge in search of a new dimension. “We are animals that marvel because we understand what we are doing” is the caveat at the heart of the action taking place: the construction of the invisible house, where the protagonist is mankind with his sentiments born of the relationship between objects and mankind who, in turn, declares that architecture is the “conscious awareness of our planet”. In full hippy style, the “actors”, among whom are also the architects Gian Piero Frassinelli, Roberto Magris, Adolfo Natalini, Cristiano Toraldo di Francia (who, with Alessandro Poli make up the radical group of architecture) express a renunciation of every object, symbol and illusion. Declaring thus that architecture is created during the course of one’s life and the observance of its rituals.

Film profile

Directors: Superstudio
Year: 1973
Duration: 13’26” mins
Country: Italy
Scheduled for MDFF 2015

Comments are closed.