Centina

 

La trasposizione in scala di linguaggi e forme tipiche dell’architettura è il punto di partenza e il motore della nuova collezione di arredi disegnata da Giacomo Moor che, ispirata all’universo dei ponti, mira ad indagare le relazioni formali e strutturali tra arco e centina. Protagonisti di questo corpus di lavori – un ta- volo, una scrivania e un sistema di scaffalature – sono il primo e l’ultimo passaggio costruttivo del ponte romano: la centina lignea, struttura provvisoria fondamentale nella costruzione di ogni ponte, e la pavimentazione in pietra. Il risultato di questa articolata ricerca è una sintesi tra le spezzate lignee – tipiche delle centine – e l’estetica degli archi – costituiti dalla sovrapposizione di conci in pietra – il cui fine è quello di creare un universo di microarchitetture da interni che, oltre a rispondere a precise esigenze funzionali, celebrino l’elemento strutturale per eccellenza, l’arco, quale figura architettonica archetipica che, più di qualsiasi altra, è parte dell’immaginario visivo di ognuno di noi.

The scale translation of the forms and languages typical of architecture is a point of departure and a notional source of energy for the new collection of furniture designed by Giacomo Moor, who, inspired by a range of bridge designs, aims to explore the formal and structural relation between the arch and its centring. The protagonists of this corpus of new work, consisting of a table, a writing-desk and a shelving system, are the first and last stages of the Roman bridge building process: the wooden centring, a temporary structure that is crucial to the construction of every bridge, and the peperino stone paving. The result of this multifaceted exploration is a union between the fragmentary lines that characterize the centring and the typical aesthetic of the arch, achieved by the layering of stone facing slabs called conci. This union has the final objective of creating an architectural micro-universe for interiors, which as well as answering to exacting functional requirements, celebrates the supreme structural form: the arch, which more than any other, is an archetypal architectural figure, which everyone can recognise. CENTINA is a project conceive and design by Giacomo Moor for Giustini/Stagetti and presented at Salone del Mobile 2018.

Film profile

Director: Iacopo Carapelli
Year: 2018
Duration: 2′ 50”
Country: Italy

Comments are closed.