Buenos Aires, Tokyo, Shanghai e Barcellona: le tappe di MDFF

Nel mese di marzo 2018 MDFF ha varie tappe internazionali in programma: Buenos Aires, Tokyo, Shanghai e Barcellona. È in occasione dell’Italian Design Day, il 1° marzo 2018 – nuovo appuntamento nei calendari degli eventi internazionali nel mondo – che MDFF ha rinnovato la sua collaborazione con gli Istituti Italiani di Cultura all’estero.

Utilizzando un linguaggio video sempre rivolto a un pubblico trasversale, si parte il 1° marzo con l’Istituto Italiano di Cultura di Buenos Aires, dove Michele De Lucchi terrà una lectio magistralis e MDFF proietterà tra gli altri Perché un film su Michele De Lucchi, (Alessio Bozzer, Italy, 2013, 65’). Gli altri titoli sono: Volevo essere Walt Disney, Francesca Molteni, Italy 2016, 35’ e Il treno di Sottsass, Valeria Parisi, Italy, 2017, 50’.

I giorni successivi, dal 2 al 4 marzo: destinazione Tokyo. In collaborazione con l’Istituto Italiano di Cultura, MDFF presenta la rassegna “Geografie Italiane del Design” che attraverso 10 documentari tratteggia un profilo dell’unicità italiana tra paesaggio, beni culturali e soprattutto ricerca e innovazione nel campo del design. Tra i guest interverranno Simone Ciarmoli di CQS Ciarmoli Queda Studio e Toshiki Kiriyama, direttore di Trunk spa e di Toyamaken Sogo Design Center. Qui i film che portiamo: Amare Gio Ponti, Francesca Molteni, Italia 2015, 35’; Amuri. The Sacred Flavour of Sicily, Giacomo Costa, Italia 2015, 36’42’’; Before Design Classic, Matteo Garrone, Italia 2016, 7’ (a cura di Ciarmoli Queda Studio); Gillo Dorfles. In un bicchier d’acqua, Francesco Clerici, Italia 2017, 11’; Hands-On. Crafting serenity in design, Marco Sweering, Paesi Bassi, 2017, 30′; La Chiesa di Vetro, Giuseppe Baresi, Italia 2017, 45’30’; Teatro Mollino, Felipe Sanguinetti, Francia / USA 2017, 8’; Una rivoluzione dell’abbigliamento: il trionfo della TuTa, Thayaht & RAM (a cura di), Italia 1920, 8’35”.

Nel frattempo MDFF ha avviato una collaborazione con la prestigiosa East China Normal University di Shanghai con la quale si stanno sviluppando numerosi progetti. A inaugurare questa partnership sarà un workshop di quattro giorni (7-12 marzo), intitolato “Le immagini in movimento” rivolto agli studenti del campus. In programma trailer, spot, estratti, workshop e film integrali. La collaborazione con East China Normal University di Shanghai include anche l’Istituto Italiano di Cultura di Shanghai all’interno del progetto “Vivere all’Italiana”. Queste due istituzioni, insieme a MDFF, il 9 marzo presenteranno al pubblico dell’università l’ambasciatore dell’Italian Design Day: Lorenzo Matteoli. Ecco i film:
The Happy film, Stefan Sagmeister, di Hillman Curtis e Ben Nabors, USA 2016, 95’; Tobia Scarpa. L’anima segreta delle cose, di Elia Romanelli, prodotto da Studio Liz; Design is a verb, Leftloft, Italia 2017, 60’; DeLightFul, Matteo Garrone, Italia 2017, 9’30”; Fornasetti: tema e variazione, Michela Moro, Italia 2016, 41’; Fare Luce, Gianluca Vassallo, Italia 2017, 10’. The Infinte Happines, Ila Bêka & Louise Lemoine, Francia/Danimarca 2015, 85’.

E, per chiudere il bellezza, il 27 e il 28 marzo MDFF sarà a Barcellona. Presso il BCD Barcelona Centre de Disseny saranno proiettati: Design is a Verb, Leftloft, Italia 2017, 60’; Hands-on. Crafting Serenity in Design, Marco Sweering, Paesi Bassi, 2017, 30’; The Marwoolus Journey, Jasmin Schröder, Emanuele Marzi, Italia 2015, 6’18’’; Giacomo Moor. Natura e artificio, Iacopo Carapelli, Italy 2017, 9’; A casa di Carla, Max Rommel, Italy 2014, 10’; Konstantin Grcic. Design is Work, Gereon Wetzel, Germany 2016, 53’; Volevo essere Walt Disney, Francesca Molteni, Italy 2016, 35’; Il treno di Sottsass, Valeria Parisi, Italy 2017, 50’; Perché un film su Michele De Lucchi, Alessio Bozzer, Italy, 2013, 65’; SuperDesign, Francesca Molteni, Italy 2017, 62’.

Comments are closed.