Glimpses on the Italian Way

mdff_day-2_8 mdff_day-2_1 img_4650 mdff_day-1_3 mdff_day-2_6 img_4638 mdff_day-2_4 mdff_day-1_5 img_4660 img_4651 mdff_day-2_3 mdff_day-2_2 img_4634 mdff_day-2_7 img_4648 img_4646
<
>
Antonella Dedini, cofondatrice e co-curatrice di MDFF con Angelo Gioé, direttore dell'Istituto Italiano di Cultura a Seoul, in momento della presentazione della rassegna "Glimpse on the Italian Way"

Davanti a una platea di studenti incuriositi e attenti e di professionisti italiani e coreani, Antonella Dedini, cofondatrice e co-curatrice del Milano Design Film Festival ha presentato una selezione di sette film, principalmente dalla quarta edizione del Festival. Con il titolo “Glimpses on the Italian Way” si è voluto offrire uno scorcio sul modo di progettare delle imprese e dei progettisti italiani nell’ambito del mobile e del car design. Tra i film selezionati i documentari sull’attività dei fratelli Campana e del fotografo americano Tom Vack, il cui lavoro si è sviluppato anche grazie alla duratura e biunivoca collaborazione con le imprese italiane.
Presente nell’aula della KMU Kookmin University anche Angelo Gioé, direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Seoul, che ha contribuito all’iniziativa e che, come il MDFF, sente il ruolo della trasmissione e promozione della cultura italiana all’estero.

I film in rassegna: “Before Design: Classic” di Matteo Garrone; “The Campana Brothers. Fernando & Humberto” di Gabriela Bernd; “Driving Dreams” di Gianluca Migliarotti; “Drunk on Light” di Ester Pirotta ed Emilio Tremolada; “Fornasetti. Tema e Variazione” di Michela Moro; “A Marwoolus Journey” di Jasmin Schroeder ed Emanuele Marzi; “Volevo Essere Walt Disney” di Francesca Molteni.

Comments are closed.