Filmare l’Architettura. Il progetto contemporaneo visto dagli studenti


Filmare l’architettura” è un workshop ideato e diretto da Marco Müller nell’ambito delle attività della cattedra di “Stili e tecniche del cinema”, presso l’Accademia di Architettura di Mendrisio – Università della Svizzera Italiana, giunto alla sua quarta edizione. Il laboratorio quest’anno ha avuto come tutor i registi Ila Bêka e Louise Lemoine. I risultati e i cortometraggi degli studenti saranno oggetto di discussione al panel #6 “Filmare l’Architettura”, per la terza volta al Milano Design Film Festival, in Sala 100 Anteo spazio Cinema Sabato 8 ottobre ore 14:30 – 16:30. Presente Marco della Torre, coordinatore di direzione dell’Accademia di Architettura di Mendrisio – USI.

Ancora una volta un’architettura contemporanea ticinese è stata analizzata attraverso il cinema. La doppia Palestra di Chiasso (2007-2010) progettata da Baserga Mozzetti Architetti è stata il soggetto dei sei cortometraggi degli studenti che sono partiti dal “primo incontro” con l’edificio, dalle impressioni immediate reinterpretate in maniera personale. E in meno di sette giorni, gli allievi hanno affrontato tutti i passaggi necessari per dare vita a un vero e proprio film breve di architettura: dalla definizione del découpage alla creazione degli storyboard attraverso schizzi e disegni, dall’utilizzo delle diverse tecniche per la lettura del progetto architettonico attraverso la macchina da presa alla post-produzione.

Il cinema si fa strumento di riflessione architettonica, indagine di uno spazio volumetrico da conoscere e comprendere grazie alla macchina da presa. E Ila Bêka e Louise Lemoine hanno portato agli studenti l’idea di un cinema che propone l’architettura come vissuta nel quotidiano, con un punto di vista realistico che nega la facile fascinazione con cui solitamente sono ritratti i capolavori della contemporaneità.

Comments are closed.