Day #1 MDFF 2016

Francesca Ciuffreda-23 Francesca Ciuffreda-21 Annalisa Moschini-26 Annalisa Moschini-29 Francesca Ciuffreda-4 Chiara Fusar Bassini, Eventi dalle 17-30-21-7 Chiara Fusar Bassini, Eventi dalle 17-30-21-8 Chiara Fusar Bassini, Eventi dalle 17-30-21-2 Annalisa Moschini-39 Chiara Fusar Bassini, Eventi dalle 17-30-21-6 Annalisa Moschini-12 Francesca Ciuffreda-14 Annalisa Moschini-8 Francesca Ciuffreda-7
<
>
Sul palco a presentare il film "The Campana Brothers. Fernando e Humberto", Humberto Campana, Paolo Maria Noseda, Gabriela Bernd © Annalisa Moschini

Il Milano Design Film Festival ha aperto al pubblico con una varietà di pellicole che rappresentano la ricchezza e fil rouge della quarta edizione. Tomas Koolhaas ha finalmente mostrato e illustrato al grande pubblico il suo biopic sul padre “REM“. Mentre i fratelli Campana con la film-maker Gabriela Bernd presentano per la première mondiale di “The Campana Brothers. Fernando e Humberto“, un documentario sulla loro attività e ricerca nell’artigianato brasiliano.

Molti gli ospiti e i registi in sala che hanno presentato le pellicole. Filter. Spazio delle Immagini in Movimento, la sezione sul cinema d’artista curata da Davide Giannella con il supporto di Flos, ha inaugurato con la presenza dell’artista Anna Franceschini che ha illustrato come il video e il piano sequenza siano la lente attraverso cui rivelare l’inaspettato di object trouvé o spazi esistenti. Lo storico dell’architettura e docente Alessandro De Magistris insieme all’architetto e designer Umberto Zanetti hanno presentato la pellicola “The Age of Kommunalki“, un documentario sugli alloggi collettivi di San Pietroburgo. Nato come un video privato, ma dallo straordinario valore di testimonianza, “Ettore Sottsass. A private Scrapbook. 1957-2007” è stato raccontato da coloro che in Poltronova hanno vissuto in prima persona quei momenti. Silvia Gavina ha presentato il documentario di Claire Laborey sul rinnovamento funzionale e identitario dell’isola giapponese “Naoshima. Dream on the Tongue“. Il fotografo Leo Guerra, co-curatore della recente installazione-performance al Palazzo delle Stelline di Milano “Muybridge Recall”, ha approfondito il lavoro del cortometraggio “The Emperor of Time“, sul celebre pioniere della fotografia del movimento. Il film-maker Francesco Clerici, invece, ha spiegato il valore di “Frammenti di un discorso Amoroso“, un video realizzato con i documenti provenienti dall’Archivio Nazionale Cinema d’Impresa di Ivrea, che apre nuovi orizzonti per la cinematografia e la documentazione storica. Infine, Michele Lupi, direttore di Icon Design, media partner del MDFF, ha introdotto l’attesissima pellicola in première italiana “The Chinese Lives of Uli Sigg” che racconta l’emblematica figura dell’Ambasciatore svizzero in Cina che ha raccolto, e portato agli occhi del mondo, la più importante collezione d’arte contemporanea cinese.

Ogni giorno del Festival, gli ospiti sono intervistati dagli studenti del SAE Institute che pubblicheranno le interviste sul canale youtube del Milano Design Film Festival. Gli allievi del Master in Phography and Visual Design della NABA, invece, si occupano del reportage fotografico.

 

Comments are closed.